Logo Rai3

Puntate

Genitori a tutti i costi

In onda Lunedì 20 febbraio 2017 alle 21:15

    » Segnala ad un amico

    PROTAGONISTA DI  “IACONA INCONTRA” E’  GIANNI CUPERLO

     

    A seguire, ancora una puntata di PRESADIRETTA con due diverse inchieste di grande attualità.

     

    GENITORI A TUTTI I COSTI di Giuseppe Laganà.  Quanto ci costa, in termini emotivi ed economici, intraprendere la strada dell’adozione internazionale?

    PresaDiretta entra nel complesso mondo delle adozioni internazionali all’indomani della denuncia della vicepresidente della Commissione Adozioni Internazionali sulla controversa vicenda dei bambini bloccati per quasi tre anni in Congo.

    Un’inchiesta che ha portato le telecamere di PRESADIRETTA tra l’Italia, il Congo e la Bulgaria, per raccontare quanto può essere difficile il percorso delle coppie che vogliono adottare un bambino che arriva da un altro paese.

    E sono tanti, l’Italia infatti è il secondo paese al mondo, dopo gli Stati Uniti, per numero di adozioni internazionali.

    Se si vuole adottare un bambino di un altro paese, ci si deve rivolgere obbligatoriamente a un Ente autorizzato dalla Commissione per le Adozioni Internazionali, che è l’organo di controllo che fa capo alla Presidenza del Consiglio. Il nostro è il paese con il più alto numero di Enti autorizzati, forse troppi. Sono 62, quasi tutti privati e dovrebbero assistere la coppia in tutte le fasi dell’adozione. Ed è proprio sulla qualità dei referenti esteri che si gioca la grande partita. Una partita che ha un bel valore economico se pensiamo che il giro d’affari delle adozioni internazionali è di circa 30 milioni di euro l’anno ed è un calcolo a ribasso, perché tiene conto solo dei costi per le procedure.

    Qualità, serietà e trasparenza  sono requisiti fondamentali affinché l’esperienza unica dell’adottare un bambino che viene da un altro paese sia positiva per tutti. Ma non è sempre così.

     

    GHANA STOP TRATTA di Riccardo Iacona. Uno straordinario viaggio per capire come si può fermare o ridurre l’emigrazione e abbattere la tratta in uno dei paesi più poveri del continente africano, diventato uno dei principali hub da cui partono ogni anno centinaia di migliaia di migranti, il Ghana.

    La sfida di aiutarli “a casa loro”, senza distruggere il loro ambiente e senza sfruttarne le risorse, è l’obiettivo del VIS,  il Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, una ONG che  insieme alle missioni Don Bosco dell’ordine dei Salesiani hanno messo in piedi il progetto STOP TRATTA.

    Il Ghana oggi è un paese dove la vita è sopravvivenza, intere zone sono senza acqua, senza corrente elettrica, senza strade, scuole, ospedali. Un paese dove ogni famiglia ha due o tre figli che sono dovuti andare via, che sono fuggiti  per cercare un lavoro e aiutare i parenti.  Le telecamere di PresaDiretta sono andate a raccogliere la testimonianza e l’esperienza di chi sta cambiando le cose.

     

    Il nuovo appuntamento di questa sera con le interviste di “IACONA INCONTRA” sarà con GIANNI CUPERLO, deputato e membro della Direzione Nazionale del Partito Democratico.

    Un faccia a faccia per provare a fare chiarezza sul drammatico momento che il Pd e il Centrosinistra stanno vivendo, che rischia di avere serie ricadute sulla stabilità del Governo e del paese.

     

    “GENITORI A TUTTI I COSTI”, “GHANA STOP TRATTA”,  sono  un racconto di Riccardo Iacona con Giuseppe Laganà con la collaborazione di Marco Della Monica, Elena Marzano, Raffaella Notariale, Massimiliano Torchia, Andrea Vignali

    Rai.it

    Siti Rai online: 847